Nella bottega piccola

SI FA IL BUON CAFFÈ

L’insegna della bottega, con banco di degustazione e vendita, riporta “Torrefazione Spinetta la più piccola d’Italia”. Aperta nel 1956 a Valdobbiadene dalla famiglia Baratto, è gestita dal 1981 da Vittoria Geronazzo, insieme al marito Luigi Spinetta. La piccola torrefazione dispone di 25 metri quadrati di spazio per svolgere tutte le mansioni necessarie alla trasformazione del caffè: dalla cottura alla vendita al dettaglio. “Il piccolo per noi significa soprattutto accogliente, caldo, raccolto. Abbiamo fatto della qualità e della misura la nostra filosofia di vita”, sono le parole semplici e significative di Vittoria che aggiunge “da sessant’anni, la scelta di una produzione contenuta offre un alto livello di qualità, non abbiamo mai inseguito i grandi fatturati, ma sempre e solo l’aroma di casa, dove il lavoro duro e onesto si coniuga con un prodotto finale di alta qualità e sicuro successo”. Oggi a rafforzare la familiarità è il contributo prezioso e confortante del figlio Marco e di sua moglie Leila Santos, brasiliana come il miglior caffè, entrambi giovani e desiderosi di innovare.

TORREFAZIONE CAFFÈ SPINETTA

Piazza Marconi, 4 – 31049 Valdobbiadene (TV)

Una cottura

GRADUALE E PROFONDA


Il caffè Baratto è letteralmente artigianale, fatto a mano. Ormai quasi nessun torrefattore utilizza una macchina così piccola per la tostatura, a misura delle rivendite di caffè torrefatto, le botteghe del secolo scorso dove si cuoceva caffè da vendere o somministrare al passante, come avviene ancora oggi da Luigi “un termometro, occhio esperto e fiuto fino sono gli unici strumenti tecnici di cui abbiamo bisogno per azzeccare il punto di cottura ideale”.

La modalità di lavoro, permette di monitorare con precisione il punto ideale di cottura, una cottura che deve essere graduale e arrivare in profondità per ottenere un profilo perfetto per ogni origine di caffè.

Huehuetenango

DAL GUATEMALA


Le ricette delle cinque miscele di Spinetta sono segrete, frutto di oltre 50 anni di esperienza, ciascuna ottenuta dalla sapiente combinazione di caffè delle migliori provenienze. Propone anche le monocolture, tra le quali spicca il caffè arabica Huehuetenango, dal Guatemala, raccolto con la tecnica picking, scegliendo e cogliendo solo le drupe perfettamente mature, quando diventano rosse come ciliegie. È un lavoro lungo e faticoso, che impone al coltivatore di tornare alla pianta più volte, per raccogliere man mano i frutti maturi prima che cadano a terra. Huehuetenango di Spinetta proviene dalle piantagioni coltivate dai produttori della cooperativa tutelata da Slow Food. La tostatura artigianale, lenta e profonda, completa l’opera: il chicco di caffè raggiunge un aroma unico e ineguagliabile fino al suo interno, il gusto risulta dolce e vellutato, con sentori di frutta secca e cacao.

Punto di degustazione e somministrazione Punto di degustazione e somministrazione
Shop online Shop online
Cottura presso la torrefazione Cottura presso la torrefazione
confezionamento del caffè in grani confezionamento del caffè in grani: sacchetto con valvola

BARATTO HUEHUETENANGO

Guatemala, Arabica lavato

L’assaggio del caffè

BARATTO HUEHUETENANGO GUATEMALA ARABICA LAVATO

Miscela:
BARATTO HUEHUETENANGO

Luigi Spinetta propone il delicato e profumato Guatemala Huehuetenango Terre Alte, caffè di specie Arabica che cresce in montagna dove sopporta un notevole divario di temperatura tra il giorno e la notte. Le ciliegie delle piante di montagna maturano molto lentamente e diventano più dure e dense di quelle che vegetano a un altitudine inferiore ai mille metri.

Gusto:

La crema di Baratto Huehuetenango, di bell’aspetto e consistenza, preserva gli aromi e il gusto di noci e cioccolato fondente, al palato l’amarezza è piacevole e il corpo prevale liquoroso.

Abbinamenti:

Un caffè equilibrato, da accompagnare a dolci delicati, per esempio arance soufflé alla crema o sformatini di cioccolato con salsa agli agrumi.

aspetto crema
complessità
aromatica
intensità
aromatica
acidità
amarezza
corpo
astringenza
persistenza

Dal chicco macinato fresco

ALLA TAZZINA


Le macchine superautomatiche macinano i chicchi di caffè all’istante al semplice tocco di un tasto.

Il complesso organolettico di ogni chicco si esprime in pieno con la minima dispersione delle molecole volatili e la massima salvaguardia dell’aroma in tazzina.

Settaggi della macchina

CONSIGLI D’USO


5macinatura
normale intensità
normale o lungo lunghezza

Preparate l’espresso, assaggiatelo con attenzione, uno sguardo al grafico. Poi provatelo lungo, in Coffee o Long. Buon corpo e intensità aromatica sono i segni che contraddistinguono Huehuetenango di Spinetta, un punto di forza, una combinazione che si esalta mescolando il caffè al latte, da provare in Cappuccino e Flat white.

Guida ai torrefattori

UNA REALTÀ TUTTA DA SCOPRIRE


Un viaggio attraverso l’eccellenza del caffè raccontata dalla voce degli esperti di SlowFood Educa. Le recensioni dei caffè di 25 torrefazioni italiane di alta qualità ed in più tutto quello che c’è da sapere prima di gustare un espresso di altissimo livello.

modale-website