Il fascino

DEL CAFFÈ

Quantità e qualità spesso non vanno d’accordo, e un artigiano di nome e di fatto predilige senza dubbio la ricerca della qualità. Nel complesso mondo del caffè la qualità è una somma di fattori, risultato di un sistema articolato e di meticoloso controllo su tanti punti della filiera, a partire dal vivaio dove crescono le talee fino al momento del trapianto, passando per la piantagione, il beneficio, l’imbarco e l’approdo ai porti di destinazione, l’arrivo alla torrefazione, lo stoccaggio in magazzino e finalmente la trasformazione del chicco verde nel ben conosciuto e desiderato chicco di caffè tostato. Francesco Di Bernardo, anima di NerOro, vive la sua professione di artigiano torrefattore come un’arte più che un lavoro, un prendersi cura di una materia che ama a cui dedica passione e continue sfide per raccogliere soddisfazioni sempre più grandi, perché la realtà del caffè è sì complessa, ma anche tanto affascinante.

TORREFAZIONE NERORO CAFFÈ

Via Antonio Meucci – 85025 Melfi (PZ)

La cura del caffè,

LA GENTILE ATTENZIONE PER IL CONSUMATORE


Ricercatore e divulgatore per indole e per passione, Francesco mette puntigliosa cura nel trattare i sacchi di caffè crudo immagazzinandoli in un luogo protetto da sbalzi di calore e umidità, tosta separatamente ogni singola provenienza, ognuna con il profilo di tostatura più adatto, e poi miscela i caffè affinati, bilanciando con maestria le note di gusto.

La miscela più richiesta è composta di Arabica e Robusta, l’una al sessanta e l’altra al quaranta per cento. Contiene monorigini di pregio come gli Arabica Etiopia Sidamo e Costa Rica, sottoposti a fermentazione prima dell’essiccazione, un passaggio di lavorazione che rende il caffè in tazza ricco di profumo e persistenza. La buona percentuale di Robusta provvede ad aggiungere corpo e sentori di cacao.

La missione:

DIVULGARE CONOSCENZA


Alla torrefazione NerOro, situata a Melfi città medievale nell’estremo nord della Basilicata, l’impegno è dichiarato: accompagnare per mano il consumatore attraverso la conoscenza e la cultura di una bevanda le cui origini si perdono nella notte dei tempi. La ricetta per riuscire è composta di tre ingredienti: qualità, prezzo impareggiabile e cortesia di Francesco, un torrefattore sempre pronto ad accogliere lodi e ad ascoltare pareri, rare volte critici, della clientela affezionata.

Punto di degustazione e somministrazione Punto di degustazione e somministrazione
Shop online Shop online
Cottura presso la torrefazione Cottura presso la torrefazione
confezionamento del caffè in grani confezionamento del caffè in grani: sacchetto con valvola

24 CARATI

Miscela di Arabica e Robusta

L’assaggio del caffè

24 CARATI MISCELA DI ARABICA E ROBUSTA

Miscela:
24 CARATI

Torrefazione Neroro propone la miscela 24 Carati, composta di caffè Arabica e Robusta. Tra le varietà eccellenti contenute nella miscela, si fanno notare le origini Sidamo d’Etiopia, caffè lavato raccolto nel 2016, e Kaapi Royal proveniente dall’India. La tostatura è medio scura, molto uniforme e i chicchi sono ben affinati.

Gusto:

L’espresso preparato con 24 Carati esprime una bella crema, vellutata e compatta, la cui buona durata aiuta il caffè a mantenersi caldo, aromatico e intenso. L’acidità dei caffè dell’America centrale che fanno parte della miscela è volutamente attenuata in fase di tostatura ed è invece accentuata la dolcezza delle varietà di caffè lavato impiegate. 24 Carati ha un buon equilibrio, il retrogusto è molto persistente.

Abbinamenti:

Tra un sorso di caffè e l’altro, viene voglia di assaggiare tortelli dolci ripieni di amaretti e marmellata di mirabolano, o una charlotte di noci.

aspetto crema
complessità
aromatica
intensità
aromatica
acidità
amarezza
corpo
astringenza
persistenza

Dal chicco macinato fresco

ALLA TAZZINA


Le macchine superautomatiche macinano i chicchi di caffè all’istante al semplice tocco di un tasto.

Il complesso organolettico di ogni chicco si esprime in pieno con la minima dispersione delle molecole volatili e la massima salvaguardia dell’aroma in tazzina.

Settaggi della macchina

CONSIGLI D’USO


5.5macinatura
normale intensità
normale lunghezza

Valutate l’intensità di questa tazza, assaporate con attenzione l’espresso. Non dimenticate, se vi piace assaggiare diverse miscele o origini, di prendervi il tempo di annotare le impressioni che ogni caffè vi ha lasciato. In breve avrete una mappa delle vostre preferenze e potrete scegliere il prossimo caffè con perizia.

Guida ai torrefattori

UNA REALTÀ TUTTA DA SCOPRIRE


Un viaggio attraverso l’eccellenza del caffè raccontata dalla voce degli esperti di SlowFood Educa. Le recensioni dei caffè di 25 torrefazioni italiane di alta qualità ed in più tutto quello che c’è da sapere prima di gustare un espresso di altissimo livello.

modale-website